POVERO PIERO

di
ACHILLE CAMPANILE
genere
Commedia brillante
 
Teresa, la moglie
Sabrina Davini
Clelia Ridabella, amica
Silvia Lazzeri
Giusy Elia
Jone, la suocera
Joanne Lorelli
Angelica, cameriera
Cristiana Bellagotti
Marcantonio, il suocero
Riccardo Izzo
Luigi, il cognato
Enrico Trivella
Agente pompe funebri
Silvia D'Addario
2°Agente pompe funebri
Sacha Cuffaro
Portinaia
Paola Pistolesi
Demagisti, l’amico
Giovanni Staro
Lola, fidanzata
Flavia Berti Lorenzi
Operaia / o
Da definire
Lucilla
Alessandra Surico
Marta
SERENA DI SANZO
Orietta
Giusy Elia
Celeste
Da definire
Domenica
Da definire
La vecchia maestra di Piero
Da definire
PIERO
Giuseppe Raimo
regia
Giuseppe Raimo
 

POVERO PIERO !!!  In fondo non è che una semplice esclamazione, una frase  comune che può essere pronunciata da chiunque.

Semplice; tanto semplice da divenire una banale frase di circostanza. Se poi la collochiamo in una situazione  come quella di un funerale, l’esclamazione “Povero Piero”, risuonando di bocca in bocca con un’eco  assordante , finisce per perdere il senso che racchiude, svuotata del  suo sentimento iniziale .

Quel “Povero Piero” diventa un Piero povero perché privato di qualsiasi riguardo sincero nei suoi confronti e la vuota frase titola l’atmosfera di leggerezza in cui viene ipocritamente ricordato il defunto! Achille Campanile, inventore di un umorismo volto al paradosso e all’assurdo, prende spunto  da questa situazione e, giocando sui “qui pro quo”, sugli equivoci, sulle assonanze di parole e sugli scambi di significato, aggredisce la realtà e la deride evidenziandone le contradizioni e le assurdità.

L’autore riprende una frase comune e la inserisce  nella commedia alla quale state per assistere con l’intento di ricostruire, attraverso una serie di battute che piovono a raffica sulla scena, i vari luoghi comuni del quotidiano . Con un turbinio di parole che si incrociano, si scontrano, si incontrano, delinea ogni personaggio con  le proprie fissazioni e particolarità …. E quando lo spettacolo sembra giunto alla fine, un evento imprevisto mette in crisi la solida costruzione della norma , delle regole e dei luoghi comuni , disarmando e disorientando protagonisti e spettatori portando questi ultimi a pensare che forse tanto povero Piero non è !!

 

 

 
Ass. Cult. Gruppo Teatrale Il Canovaccio - Via Trieste 2, 56126, Pisa - P.I.: 01481400503 - C.F.: 93019700504
E-mail: info@canovaccio.it - Tel: 3357789085 (Segreteria)